.
Annunci online

federica mogherini
Per la pace

AFGHANISTAN: DALLA CAMERA SOSTEGNO A COOPERAZIONE ITALIANA A KABUL E IMPEGNO SU DIRITTI UMANI E DELLE DONNE

6 settembre 2012 permalink 0commenti

“E’ un bel segnale il fatto che il Governo abbia accolto oggi in aula alla Camera un ordine del giorno a mia firma per sostenere il lavoro delle ong italiane e afgane a Kabul. Il Governo italiano si è così impegnato a sostenere i progetti di cooperazione civile in difesa dei diritti umani e dei diritti delle donne, e a realizzare il progetto di Casa della Società Civile afgana da costruire a Kabul. È chiaro infatti che oggi il migliore investimento per la sicurezza  e la stabilità di quella regione, e quindi del mondo, è il rafforzamento dei soggetti democratici, degli strumenti di partecipazione, degli standard relativi ai diritti umani - con un'attenzione particolare a quelli di donne e bambini. Con l'approvazione dell'ordine del giorno, oggi, il governo si impegna ad instaurare un adeguato livello di consultazione con le organizzazioni della società civile italiana impegnate nel lavoro bilaterale con i partner afgani in occasione di tutte le future scadenze nazionali e internazionali, per assicurare che il processo di transizione verso la stabilità e la democrazia in Afghanistan possa fondarsi su basi solide di partecipazione democratica e di crescita sociale, economica e civile. Proprio in questa direzione, l’impegno assunto oggi dal Parlamento è di destinare una parte congrua dei futuri risparmi, realizzati con una riduzione graduale e concordata della presenza militare italiana, a progetti di cooperazione civile, ivi inclusi quelli non governativi e di cooperazione decentrata. Si tratta di proposte e impegni che vanno nella direzione più volte auspicata dalle stesse ong italiane raccolte nella rete Afghana, impegnate da anni in un lavoro sul campo faticoso ma sempre efficace, che fa davvero onore al nostro paese ed alle sue migliori energie". E’ quanto dichiara Federica Mogherini, deputata e responsabile globalizzazione PD.

Agenda

L’EFFICACIA DELLE ORGANIZZAZIONI DELLA SOCIETÀ CIVILE NELLA COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO

16 novembre 2011 permalink 0commenti
              

con il supporto scientifico del Politecnico di Milano

Presentazione dei risultati della Ricerca e della Consultazione Italiana su "L’Efficacia delle Organizzazioni della Società Civile nella Cooperazione allo Sviluppo"

Giovedì 17 Novembre, ore 14.00 - 17.30
Camera dei Deputati - Sala del Refettorio
Via del Seminario 76
- Roma

Il convegno è parte del percorso di analisi dell’Efficacia delle Organizzazioni della Società Civile italiane impegnate nella Cooperazione allo Sviluppo. Saranno presentati il Rapporto finale della Consultazione Italiana e il documento internazionale “Siem Reap Consensus”, verrà discusso il tema dell’Enabling Environment in Italia e infine saranno presentate le richieste della Società civile per il HLF4 sull’efficacia degli aiuti che si terrà in Novembre a Busan.

Sono stati invitati ad intervenire: giornalisti, rappresentanti delle istituzioni, del settore privato, delle università, parlamentari e rappresentanti della Società Civile.

PROGRAMMA

14.00 Registrazione dei Partecipanti

14.15 Apertura dei Lavori

14.30 Presentazione Ricerca e Rapporto finale della Consultazione Italiana

Alice Bazzano e Paolo Landoni – Politecnico di Milano

15.00 Presentazione del documento “Siem Reap Consensus”

Maria Egizia Petroccione – Portavoce CINI Coordinamento Italiano Network Internazionali

15.15 Enabling Vs Disabling Environment in Italia

Claudio Ceravolo – Link 2007

15.30 Le ONG italiane verso Busan

Gemma Arpaia – Associazione ONG Italiane

15.45 Interventi programmati e Dibattito

On. Federica Mogherini, Camera dei Deputati

Ministro Elisabetta Belloni, Direttore, Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo (DGCS), MAE

Raffaele Gorjux, Presidente, Commissione Cooperazione Internazionale, Confindustria

Carlo Ciavoni, Repubblica.it

Gabrio Quattropani, Direttore Generale, Agenzia per il Terzo Settore

Serenella Pesarin, Direttore Generale, Dipartimento Giustizia Minorile, Ministero della Giustizia

Franco Vannini, Consigliere Delegato, Istituto Italiano della Donazione (IID)

Sergio Marelli, Segretario Generale, FOCSIV

Riccardo Bonacina, Presidente, VITA

17.15 Conclusioni e chiusura dei lavori

Per la pace

DECRETO MISSIONI: BENE STRALCIO, ORA PIÙ FONDI SU COOPERAZIONE

20 luglio 2011 permalink 0commenti

“Grazie alla mobilitazione di tante ONG e all’iniziativa parlamentare del PD, le Commissioni Affari Esteri e Difesa del Senato hanno annunciato lo stralcio dal Decreto Missioni dei commi 14 e 15 dell’art. 3, che avrebbero paralizzato il sistema della cooperazione internazionale, non assicurando copertura previdenziale ed assicurativa, e rendendo così impossibile l’invio di volontari e cooperanti nei teatri di crisi all’estero.
Si tratta di una vittoria importante del mondo della cooperazione allo sviluppo, realtà che merita di essere sostenuta come una delle principali risorse di cui l’Italia dispone per sviluppare una politica estera più seria, autorevole ed efficace.
Ora come PD ci impegneremo affinché il Parlamento decida un aumento sostanziale di risorse per la cooperazione civile che in questo decreto quasi scompaiono, arrivando al minimo storico”.
E’ quanto dichiara Federica Mogherini, deputata PD e responsabile nazionale PD per le politiche globali.

Agenda

DUE APPUNTAMENTI PER VENERDI'

16 ottobre 2008 permalink 3commenti
 


Sulla stampa

Investire in lotta alla povertà è scelta strategica e utile all'Italia

8 ottobre 2008 permalink 4commenti
Apc-Cooperazione/ Pd: Dal Governo la metà dei fondi dello scorso anno

"Mogherini: Investire in lotta povertà e' scelta strategica e utile a Italia"

Roma, 8 ott. (Apcom) - Il Pd denuncia come "dalla Finanziaria 2009 giunge la conferma dei pesanti tagli alla Cooperazione allo Sviluppo decisi dal Governo" poichè "sono previsti solo 321,8 milioni di euro, pari al 56 % in meno delle risorse dello scorso anno, che corrisponde al minimo finanziario - pari allo 0,09 % della spesa corrente - in termini nominali dal 2000 e della metà delle risorse in termini reali dal 2001".

"L`inversione di tendenza, purtroppo,- spiega la parlamentare Pd Federica Mogherini - era chiara già dal DPEF 2009-2011 presentato a luglio: dopo gli aumenti alla cooperazione allo sviluppo che erano stati decisi per il 2007 (+ 74 %) e per il 2008 (+ 15 %), il Governo ha imposto un taglio di 400 milioni di euro (- 14 %).

Il Ministero degli Esteri ha deciso, tra l`altro, di concentrare tutti i tagli che lo interessavano proprio sulla cooperazione (mentre questo settore incide sul bilancio del MAE solo per il 26%).Così, il Ministero degli Esteri decide, di fatto, di non avere a disposizione alcuna risorsa per nuovi interventi sulla cooperazione."

"A fronte di queste drastiche scelte -prosegue Mogherini- vale la pena ricordare che nel 2007 le ONG hanno raccolto oltre 400 milioni di euro con i soli finanziamenti privati e che per il prossimo anno è probabile immaginare che il loro contributo finanziario autonomo sarà maggiore di quello garantito dallo Stato. Le scelte del Governo tradiscono questo impegno serio e appassionato di tanti cittadini italiani di associazioni di volontariato e di ONG. L`Italia si allontana così dal rispetto degli impegni internazionali assunti per il raggiungimento degli Obiettivi del Millennio, proprio alla vigilia dell`assunzione della Presidenza del G8, azzerando così la sua credibilità politica e rinunciando a giocare un ruolo politico sullo scenario globale. E` miope un governo che non riesce a vedere come l`investimento sulla lotta alla povertà non sia solo un imperativo etico, ma anche una scelta strategica di politica estera per l`Italia: solo sostenendo la cooperazione allo sviluppo, l`Italia può offrire un suo contributo concreto a contenere i flussi migratori e a favorire la crescita economica e sociale dei Paesi più poveri."

chi sono
Sono nata a Roma il 16 giugno del 1973 da papà toscano (Anghiari, Arezzo) e mamma veneta (Vittorio Veneto, Treviso).
contatti mail: mogherini_f@camera.it
tel: 06.67605348
Fax: 06.67605726
Indirizzo: Camera dei Deputati, Piazza S. Claudio 166 - 00186 Roma


Questo blog è stato visto 1 volte

footer