.
Annunci online

federica mogherini
Sulla stampa

MINE ANTIPERSONA: BLOCCARE I FINANZIAMENTI PER LA PRODUZIONE

7 settembre 2012 permalink 0commenti

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. cluster bomb disarmo mine antipersona

permalink | inviato da BlogMog il 7/9/2012 alle 19:27 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Sulla stampa

MINORI: BENE SAVE THE CHILDREN, RIMETTERE L’INFANZIA AL CENTRO DELL’AGENDA DEL PAESE

25 maggio 2012 permalink 2commenti

“Bene ha fatto Save the Children a lanciare la campagna “Ricordiamoci dell'Infanzia” per rimettere al centro dell’agenda del Paese l’infanzia e l’adolescenza, richiamando le istituzioni e il Governo ad una maggiore attenzione e a interventi immediati per contrastare la condizione di povertà sempre più grave e diffusa tra i minori, anche a causa della crisi economica.

E’ inaccettabile che in Italia 1 bambino su 4 sia a rischio povertà e più di mezzo milione di minori sia in uno stato di povertà assoluta, così come si conferma il blocco nella mobilità sociale per cui un bambino con un genitore non diplomato continua ad avere solo 1 possibilità su 10 di laurearsi.

Giustamente nel manifesto che accompagna la campagna "Ricordiamoci dell'infanzia" si sottolinea come non debbano essere i bambini a pagare nell’oggi e nel futuro il prezzo di una crisi economica che sta alimentando e accentuando le condizioni di disparità sociale a discapito dei più deboli.

E’ molto positivo che il Governo sia stato presente oggi alla manifestazione in Piazza S. Silvestro col Sottosegretario Guerra, raccogliendo le proposte per un piano di sostegno all'infanzia strutturato e duraturo, anche in un momento di difficoltà economiche.

Ora sarà importante far seguire scelte concrete con un confronto che svilupperemo anche in Parlamento su un tema essenziale per il futuro del nostro Paese”.

E’ quanto dichiara Federica Mogherini, deputata e responsabile PD globalizzazione, presente oggi alla manifestazione di Save the Children in Piazza S. Silvestro a Roma.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. minori infanzia adolescenza Save the Children

permalink | inviato da BlogMog il 25/5/2012 alle 13:28 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
Sulla stampa

OGGI IL G20 LAVORO IN MESSICO. OCCUPAZIONE, PERCHÉ UN PIANO SU SCALA GLOBALE

17 maggio 2012 permalink 0commenti

Si apre oggi in Messico un vertice dei ministri del Lavoro del G20 chiamato a fare i conti con i drammatici effetti occupazionali della crisi economica. Dal 2008 ad oggi ci sono 27 milioni di disoccupati in più nel mondo, e l'ILO stima che sarebbero necessari 21 milioni di nuovi posti di lavoro ogni anno, per riuscire a tornare nel 2015 al livello di occupazione precedente alla crisi. A questi dati si devono aggiungere quelli relativi la lavoro nero e alla precarietà, soprattutto per giovani e donne. E' evidente che l'epicentro della crisi, e dei suoi effetti, sia in Europa; tuttavia, lo tsunami é globale, e per arginarlo sarà certo necessario, ma forse non sufficiente, che l'Europa faccia i suoi compiti a casa. La crisi ci consegna l'urgenza di trovare forme di raccordo delle politiche che vadano molto oltre i livelli nazionali e regionali, e che non siano solo passaggi di condivisione di esperienze o di obiettivi generici: servono luoghi capaci di impegnare a scelte comuni, vincolanti e verificabili, concrete. Vertici che potevano apparire fino a qualche anno fa inutili o addirittura illegittimi, sono oggi con tutta evidenza strumenti preziosi, indispensabili per trovare la via d'uscita comune da problemi globali. Non va quindi sprecata l'occasione. Il G20 Lavoro di questi giorni dovrà avanzare proposte concrete per aumentare e migliorare l'occupazione su scala mondiale: il lancio e l'adeguato finanziamento di un piano per il lavoro dei giovani; l'introduzione di livelli minimi di tutela sociale ed il rafforzamento dei diritti del lavoro e del dialogo sociale; misure per la riduzione delle disuguaglianze di reddito; piani per investimenti eco-compatibili da portare al prossimo vertice di Rio+20. L'Italia dovrà contribuire a stilare questa agenda e, soprattutto, dovrà lavorare perché venga rinnovato l'impegno a fare della creazione di buona occupazione la priorità del G20, confermando la Task Force nata qualche mese fa, ma soprattutto mettendo a punto strumenti efficaci per attuare concretamente gli impegni presi dai Capi di Stato e di governo in occasione dei Summit del G20. Il nodo centrale infatti resta questo: da una parte, dare seguito concreto agli impegni presi; dall'altra assicurare la coerenza delle politiche, scongiurando il rischio (fin qui puntualmente verificatosi) che quel che si decide ad un tavolo venga contraddetto dalle decisioni prese ad un altro. Questo rischio è particolarmente evidente per le politiche occupazionali, che restano buone intenzioni se non vengono sostenute da scelte di politica economica e finanziaria conseguenti. Le vicende italiane ed europee ci insegnano fin troppo bene quanto sia velleitario pensare di poter risolvere il problema occupazionale, in condizioni difficili di austerità, nel vuoto di misure per la crescita. Per questo, andrebbe sostenuta con convinzione, e ci aspettiamo che l'Italia lo faccia, la proposta di istituire vertici congiunti, in sede G20, dei ministri del Lavoro con quelli dell'Economia. Perché l'unico modo per dare efficacia alle misure per la creazione di buona occupazione, di cui abbiamo un drammatico bisogno, è coordinarle con le scelte di politica economica su scala globale.

Articolo pubblicato su L'Unità giovedì 17 maggio 2012


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. italia lavoro messico g20

permalink | inviato da BlogMog il 17/5/2012 alle 11:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Sulla stampa

G20: IL LAVORO SIA AL CENTRO DELL’AGENDA GLOBALE PER LA CRESCITA ECONOMICA

10 maggio 2012 permalink 0commenti

“Oggi, prima con la discussione alla Camera di un’interpellanza urgente del PD, poi con un confronto promosso sempre dal Partito Democratico con le parti sociali, abbiamo avanzato alcune proposte in vista del prossimo vertice G20 dei Ministri del Lavoro in Messico (in programma il 17 e 18 maggio a Guadalajara), appuntamento cruciale nel pieno di una crisi economica internazionale che fa della disoccupazione, in particolare dei giovani e delle donne, la prima e la più urgente tra le emergenze sociali da affrontare.
E’ oggi infatti evidente a tutti che a problemi globali non si può che rispondere a livello globale, e che non ci sarà alcuna efficacia delle misure volte a superare la crisi senza uno sforzo sempre maggiore di coordinamento non solo regionale – nel nostro caso europeo - ma internazionale.
Per questo abbiamo preso atto con soddisfazione della decisione del Governo italiano di partecipare al vertice messicano al massimo livello, con la presenza del Ministro Fornero, così come abbiamo apprezzato l’annuncio della volontà del Ministro di partecipare anche al pre-vertice di confronto con le parti sociali internazionali.
Ci auguriamo che il G20 lavoro sia per l’Italia un’occasione per affermare, insieme ai propri partner internazionali, la necessità di porre le misure per la creazione di buoni posti di lavoro al centro dell’agenda globale, accompagnando le politiche di risanamento dei bilanci pubblici con scelte più incisive e coraggiose di sostegno alla crescita economica ed occupazionale.
In questo senso, la scelta di porre al centro del vertice tre priorità come il lavoro di qualità, l’occupazione giovanile e la crescita “verde” indicano la strada giusta. Si dovrà poi vigilare sia sulla effettiva implementazione delle decisioni prese, sia sul loro adeguato finanziamento, sia sulla coerenza delle politiche economiche e finanziarie rispetto alle priorità indicate nel campo del lavoro. Per questo, crediamo sarebbe utile promuovere forme di coordinamento più stringente tra i vertici dei ministri del lavoro e quelli dei ministri dell’economia e finanze, anche con la creazione di un appuntamento comune”.
E' quanto dichiara Federica Mogherini, deputata e responsabile globalizzazione PD.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. g20 lavoro pd

permalink | inviato da BlogMog il 10/5/2012 alle 19:31 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Sulla stampa

GIORNATA MONDIALE ACQUA: ACQUA BENE COMUNE, IL VERTICE RIO+20 PRENDA IMPEGNI PER SVILUPPO ECOSOSTENIBILE

22 marzo 2012 permalink 0commenti

“La giornata mondiale dell’acqua che oggi si celebra ripropone all’intera comunità internazionale l’obiettivo di garantire come diritto universale l’accesso sicuro all’acqua potabile per esigenze alimentari e sanitarie.
Tutelare l’acqua come bene comune è premessa indispensabile per assicurarne un uso più sostenibile, in particolare in relazione alla produzione agricola, che deve essere sostenuta, soprattutto nei paesi più poveri, per contrastare efficacemente fame e povertà, riducendo le crescenti disparità tra aree rurali e zone urbane, investendo in modo innovativo sui piccoli produttori, creando istituzioni pubbliche dedicate alla gestione delle risorse idriche su scala regionale per gestire gli effetti inediti prodotti dai cambiamenti climatici.
Ci auguriamo che venga raccolto l’appello del Segretario Generale dell’ONU Ban Ki-moon che, proprio oggi, ha spronato la comunità internazionale a fare del vertice Rio+20 di giugno l’occasione per iniziare a dare forma ad un nuovo modello ecosostenibile dello sviluppo globale con impegni puntuali e condivisi per sostenere l’economia verde e ridurre gli squilibri socio-economici tra regioni; per offrire risposte coerenti e convincenti sui temi della sicurezza idrica e alimentare; per assicurare il soddisfacimento dei bisogni idrici essenziali individuati dagli Obiettivi del Millennio in ogni parte del mondo e la sostenibilità del fenomeno della crescita demografica, a partire proprio da un accesso universale e da un’equa distribuzione di una risorsa essenziale come l’acqua”.
E' quanto dichiara Federica Mogherini, deputata PD e responsabile globalizzazione PD.

Sulla stampa

MINORI: INTERNET STRUMENTO DI LIBERTÀ, MA SERVE MAGGIORE TUTELA CONTRO ABUSI. ORA APPROVARE SUBITO LA CONVENZIONE DI LANZAROTE

7 febbraio 2012 permalink 2commenti

“Internet rappresenta uno straordinario strumento di progresso, una piazza aperta alla libera circolazione delle informazioni e delle idee da ogni parte del mondo, un’opportunità di incontro e di conoscenza straordinaria. Ma la rete telematica impone anche grandi responsabilità a chi la utilizza, proprio perché le sue eccezionali potenzialità possono trasformarsi molto facilmente in occasioni gravi e concrete di abuso e di violazione di diritti fondamentali delle persone, soprattutto se giovani o giovanissime.
E’ importante, nel celebrare il “Safer Internet Day 2012” , la giornata mondiale della sicurezza in rete, far seguire alle parole i fatti, promuovendo strumenti concreti che possano garantire un utilizzo responsabile e sicuro dei nuovi media, soprattutto da parte dei minori.
Per questo, va incoraggiato il lavoro delle istituzioni, delle scuole, della polizia postale, delle associazioni, degli enti locali che da anni sono impegnate su questo tema.
Ma va anche raccolto l’appello che giunge dal mondo associativo affinché la Convenzione di Lanzarote, che introduce il reato di adescamento online e che è stata adottata nel 2007 dal Consiglio d'Europa, venga approvata in via definitiva dal Senato quanto prima; così come venga inserito l’obiettivo della protezione dei minori tra le priorità dell’Agenda Digitale a cui lavora il governo italiano.
Internet deve essere un luogo in cui sia assicurato il diritto alla libertà di espressione di tutti, e in questo può diventare sempre di più uno strumento di partecipazione e di democrazia, ma garantendo sempre e comunque il rispetto e la tutela delle persone che ne fanno uso, a partire innanzitutto dai minori”.
E’ quanto dichiara Federica Mogherini, deputata PD e responsabile PD globalizzazione.

Sulla stampa

DECALOGO ANTISTUPRO: PER ALEMANNO LA SICUREZZA DELLE DONNE È UN LUSSO, ROMA MERITA DI PIÙ.

27 luglio 2011 permalink 0commenti

"Col decalogo antistupro “Vademecum per la tua sicurezza. Sicurezza, un lusso che oggi noi donne vogliamo permetterci”, patrocinato dal Comune di Roma e distribuito in 10.000 copie nelle metro della Capitale, finalmente la destra esce allo scoperto: la sicurezza non è un diritto da garantire a tutti i cittadini, donne e non, attraverso politiche per migliorare la qualità della vita, politiche sociali, politiche per l’integrazione, azioni di controllo del territorio e di contrasto alla criminalità serie e mirate, meno propagandate e più efficaci.
Per la destra di Alemanno, niente di tutto questo. La sicurezza, al netto delle chiacchiere e della propaganda, è semplicemente un lusso, per le donne in particolare. Chi se la può permettere da sola, bene. Per le altre, pazienza.
Roma merita di più, un’amministrazione che sappia rispettare le donne e assicurare politiche serie e credibili, a partire proprio dalla sicurezza".
E’ quanto dichiara Federica Mogherini, deputata PD e Segretario della Commissione Difesa della Camera.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Roma sicurezza donne

permalink | inviato da BlogMog il 27/7/2011 alle 13:2 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Sulla stampa

LOTTA ALL'AIDS: GOVERNO RISPETTI IMPEGNI SU FONDO GLOBALE, IN GIOCO CREDIBILITÀ ITALIA

15 luglio 2011 permalink 0commenti

“Il governo italiano deve rispettare gli impegni assunti in ben due vertici del G8 (entrambi ospitati dall’Italia, a Genova nel 2001 e a L’Aquila nel 2009) sul Fondo globale per la lotta contro Aids, malaria e tubercolosi. Alla vigilia della Conferenza della “International Aids Society” in programma a Roma dal prossimo 17 luglio, non può essere lasciato cadere nel vuoto l’appello che oggi è stato lanciato dal Forum della società civile italiana sull'Hiv/Aids per il finanziamento del fondo. E’ in gioco la credibilità internazionale dell’Italia, l’unica tra gli oltre 40 paesi donatori a non aver ancora versato la quota del 2009, né tantomeno quella del 2010, per un totale di 260 milioni di euro. Questo ritardo avrebbe già prodotto l’esclusione dell’Italia dal Cda del Fondo globale e il mancato impegno per il prossimo triennio non fa che aggravare la situazione. L’Italia continua così a perdere sempre più terreno. E’ una responsabilità grave che il governo scarica non solo sulle condizioni di salute e di sviluppo di ampie fasce di popolazione mondiale, ma anche sull’intero Paese e sul suo futuro”. E’ quanto dichiara Federica Mogherini (PD), deputata e responsabile PD tematiche globali.

 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. società civile aids fondo globale

permalink | inviato da BlogMog il 15/7/2011 alle 20:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Sulla stampa

MANOVRA: SI TASSINO LE TRANSAZIONI FINANZIARIE

15 luglio 2011 permalink 0commenti

“Nonostante una manovra iniqua che colpisce le fasce più deboli, non abbiamo voluto fare ostruzione parlamentare per difendere l’Italia dagli attacchi degli speculatori internazionali. Ora però si compia una inversione a ‘U’: si tassino gli speculatori per stabilizzare i mercati e tutelare le categorie disagiate”. E’ quanto chiedono in un comunicato Andrea Sarubbi, deputato PD, e Federica Mogherini, deputata PD e responsabile nazionale “tematiche globali” del PD.
“Il 30 giugno scorso la Commissione europea ha proposto l’introduzione di una tassa sulle transazioni finanziarie, momento culminante di un dibattito internazionale sempre più favorevole a questo tipo di iniziativa. Persino nelle prima bozza di questa manovra compariva un provvedimento del genere poi cancellato a favore di un suicida prelievo sui BOT. Alla Camera giace da mesi una proposta di legge trasversale - sostenuta da una vasta mobilitazione della società civile, la campagna 005 - per l’introduzione di una ‘tassa sulle transazioni finanziarie’ che esclude i titoli pubblici e finanzia lo sviluppo e la lotta alla povertà. Questo momento di crisi faccia riflettere gli scettici: il Parlamento calendarizzi la nostra proposta di legge”.

Sulla stampa

COOPERAZIONE: IL GOVERNO CAMBI ROTTA CON PIÙ INVESTIMENTI

6 aprile 2011 permalink 0commenti

“I dati diffusi dal Comitato di Aiuto allo Sviluppo dell’OCSE confermano come l’Italia sia il fanalino di coda tra i paesi donatori, quanto a risorse destinate alla cooperazione.
Colpisce come addirittura la Grecia, paese ben più povero del nostro e duramente colpito dalla crisi economica, riesca a scavalcarci, destinando in percentuale al PIL più di quanto riusciamo a fare noi.
L’Italia continua a retrocedere, arrivando nel 2010 ad investire solo lo 0,15% del PIL negli aiuti allo sviluppo, sempre più lontana dal traguardo dello 0,51%, indicato dagli Obiettivi del Millennio delle Nazioni Unite.
Questi dati sono purtroppo la naturale conseguenza di una politica scellerata del Governo italiano sulla cooperazione, fatta solo di tagli drastici – da ultimo la riduzione del 45 % del bilancio ministeriale destinato alla Cooperazione e il recente taglio di altri 3,3 milioni di euro dal fondo residuo della Cooperazione non governativa – che hanno mortificato l’esperienza e il lavoro di decine di organizzazioni umanitarie e privato l’Italia di uno strumento essenziale della sua politica estera”.
E’ quanto dichiara Federica Mogherini, deputata PD e Segretario della Commissione Difesa della Camera.
“Tanto più oggi, nel pieno di una drammatica crisi che investe il nord Africa, le difficoltà sempre più evidenti a governare in modo umano ed efficace i flussi migratori verso l’Italia, ci confermano quello che il Governo e la destra italiana non vogliono proprio vedere: solo una seria politica di cooperazione e di sviluppo dei paesi di origine, con aiuti mirati e coordinati col resto dell’Europa, può offrire una risposta adeguata per governare il fenomeno dell’immigrazione e, allo stesso tempo, per sostenere una crescita più equa e solida dei paesi più poveri.
Insomma, se si vuole realmente gestire efficacemente i flussi migratori, il Governo inverta la rotta sui fondi alla cooperazione allo sviluppo, investendo invece di tagliare, e la smetta con gli spot propagandistici con cui prova a nascondere ormai da anni una totale incapacità di dare risposte concrete”.

chi sono
Sono nata a Roma il 16 giugno del 1973 da papà toscano (Anghiari, Arezzo) e mamma veneta (Vittorio Veneto, Treviso).
contatti mail: mogherini_f@camera.it
tel: 06.67605348
Fax: 06.67605726
Indirizzo: Camera dei Deputati, Piazza S. Claudio 166 - 00186 Roma


Questo blog è stato visto 1 volte

footer